“Medicina Legale Contemporanea – Società Italiana Medico Giuridica” – Conferenza stampa ore 11:30 – Lunedì 23, Camera dei Deputati

18 ottobre 2017 Macchioni Communications Carpe Diem s.r.l.
Camera, conferenza, Deputati, Legale, Macrì, Medicina, Regimenti.
Nota stampa del presidente Prof Luisa Regimenti e del segretario nazionale il Prof Pasquale Giuseppe Macri’
L’associazione “Medicina Legale Contemporanea – Società Italiana Medico Giuridica” nasce come libera associazione di tipo culturale e scientifico con lo scopo di promuovere, sviluppare e perseguire finalità culturali della categoria e la difesa dei valori della professionalità specialistica medico-legale. Dopo l’approvazione della “legge Gelli-Bianco” (L. 24/2017), il ruolo dello specialista in Medicina Legale conquista nuove e rilevanti posizioni, segnatamente nei settori della responsabilità professionale sanitaria e della prevenzione e gestione del rischio sanitario. L’associazionevuole porsi quale raccordo tra il mondo medico e quello giuridico, fornendo allo specialista in medicina legale gli strumenti utili a ricoprire la delicata posizione che riveste nel SSN, a servizio del cittadino, della magistratura e del legislatore. Oltre al tradizionale ruolo della medicina legale in ambito patologico-forense, è sentita oggi la necessità di scoprire e far crescere una cultura della medicina legale sia in ambito sociale, a tutela del cittadino e dei soggetti fragili, che in ambito giuridico, a supporto del Legislatore. Proprio a tal fine, si rende necessario un coinvolgimento dello specialista medico legale in maniera consultiva e proattivacon le strutture governative e ministeriali, a livello statale e regionale, al fine di collaborare all’elaborazione ed alla stesura di norme di interesse medico e medico-legale.L’aggettivo “contemporaneo” presente nella denominazione della società definisce in maniera chiara talecontemporanea concezione della medicina legale, in accordo ai nuovi orientamenti giuridici concretizzati nella legge 24/2017.

In tale ottica, l’Associazione persegue obiettivi di vigilanza sull’attuazione di quanto sancito dallasuddetta norma e dalle eventuali successive modificazioni, nel prioritario interesse della collettività, ponendosi quale raccordo tra le diverse discipline interessate, in maniera trasversale. L’Associazione vuole costituirsi, infatti, come punto di incontro e discussione tra medici, giuristi e tutte quelle personalità che appartengono e si rapportano alla medicina legale, dai professionisti sanitari agli psicologi, operando sempre con gli strumenti del confronto e della inclusione e ripudiando atteggiamenti divisori e settoriali.L’Associazione assume dunque funzione di supporto in ambito medico-giuridico e, di riflesso, in ambito assicurativo, al fine di raggiungere un corretto equilibrio tra le esigenze delle imprese assicuratrici e i diritti degli assicurati, con diretto coinvolgimento anche degli ordini professionali e delle fondazioni forensi. Concretamente tutto ciò verrà perseguito attraverso la promozione della ricerca scientifica e la formazione nel settore medico-giuridico a livello regionale e nazionale, con metodo interdisciplinare, tramite iniziative congressuali, convegnistiche e pubblicistiche che mirino alla valorizzazione delle eccellenze, superando divergenze tra settori libero-professionali, assicurativi, universitari, aziendali ed ospedalieri, favorendo iniziative di aggiornamento e privilegiando la collaborazione con singoli o associazioni pubbliche o private che raggiungono livelli di eccellenza nella disciplina Medico-Legale e, più in generale, in ambito medico o in quello del Diritto, ovvero e congiuntamente in ogni settore professionale o tecnico che persegua l’obiettivo del progresso medico-scientifico e giuridico.